Archivio per ‘Filt’ categoria

Filt: Picchiottino ancora alla guida dei lavoratori dei trasporti

24 febbraio 2014

congresso filtClaudio Picchiottino è stato confermato con l’unanimità dei voti alla guida dei lavoratori dei trasporti Filt Cgil.

Picchiottino conclude il suo intervento: “Abbiamo gestito in questi anni innumerevoli crisi aziendali sottoscrivendo accordi difensivi a volte anche inventando soluzioni tampone fuori dagli schemi per la mancanza di strumenti di sostegno al reddito, abbiamo garantito ai lavoratori tutto il sostegno necessario. La Filt continuerà in questo impegno con la stessa passione!”

Programma del congresso Filt Cgil

Il porto si ferma per 24 ore: 100% di adesione a Livorno

8 novembre 2013

porto Il porto si ferma per 24 ore: 100% di adesione allo sciopero nazionale dei lavoratori portuali di Livorno per avere risposte sul mancato rinnovo del Ccnl. Continua a leggere: Il porto si ferma per 24 ore: 100% di adesione a Livorno

Filt Cgil “Basta con le accuse ai lavoratori del Ctt”

21 agosto 2013

filt traffico“Basta con le accuse ai lavoratori”: questo l’appello lanciato dalle segreterie provinciali Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl e Usb nei confronti del Presidente del CTT Nord Alfredo Fontana proprio all’ apertura della trattativa per il rinnovo del contratto di secondo livello, nel tentativo di indebolire l’azioni di lotta dei lavoratori di fronte alla prospettiva della decurtazione del salario. “Non ci risulta nessun tipo di situazione anomala riguardo le presenze sul lavoro. I dati riguardanti malattia ed infortuni in CTT sono perfettamente in linea con la media della categoria sul territorio nazionale, e per inciso si tratta di valori decisamente bassi, soprattutto in considerazione delle pessime condizioni di lavoro e dell’assoluto disinteresse dell’azienda verso qualsiasi forma di prevenzione sulla salute dei lavoratori: dalle condizioni di agibilità dei locali dell’officina, allo stato delle vetture (sospensioni, sedili di guida, climatizzazione, isolamento del conducente dai passeggeri, condizioni igieniche)” spiegano le organizzazioni sindacali. Continua a leggere: Filt Cgil “Basta con le accuse ai lavoratori del Ctt”

Sciopero di 4 ore del Trasporto Pubblico Locale.

12 luglio 2013

filt trafficoI lavoratori addetti al trasporto pubblico locale incroceranno le braccia per 4 ore domani, sabato 13 luglio. Dalle 17.20 alle 21,20 si fermeranno gli impiegati nel settore del movimento, biglietterie e addetti ai rifornimenti gli altri sciopereranno per 4 ore a fine turno per gli impianti fissi.

“Manifestiamo contro le situazioni inaccettabili create da un’azienda pubblica, Ctt, lasciata gestire dal privato” spiega Alessio Bernini per Filt Cgil “I lavoratori dicono basta: alla riduzione dei salari dei lavoratori per risanare un’azienda dove invece i dirigenti percepiscono stipendi d’oro, al peggioramento delle condizioni di lavoro, alla carenza cronica di autobus non idonei a svolgere un servizio affidabile, a tagli indiscriminati del servizio che colpiscono gli utenti più deboli, ad una classe politica che ha regalato la gestione del trasporto pubblico locale ai privati, alla gestione privatistica della ctt nord, che mira solo a ricavare profitti economici a discapito dei lavoratori”

Apre a Piombino uno sportello per i Lavoratori del Mare

13 maggio 2013

FILTApre a Piombino presso la sede CGil uno sportello rivolto ai lavoratori del mare, marittimi e portuali. Due addetti della segreteria regionale della Filt offriranno un servizio di orientamento e informazione ogni martedì e giovedì dalle 10.30.

“Cgil sempre dalla tua parte”:La trasmissione

9 aprile 2013

Immagine anteprima YouTube Continua a leggere: “Cgil sempre dalla tua parte”:La trasmissione

Sciopero di 48 ore del trasporto container: presidio all’Autosped

8 aprile 2013

foto sciopero autosped container livornoUno sciopero di 48 ore è in programma dalla mezzanotte di lunedì 8 aprile per il trasporto containers dei lavoratori delle aziende del gruppo Gavio. Questa mattina il presidio dei lavoratori dell’Autosped (via Sacco e Vanzetti a Stagno). La mobilitazione proseguirà fino alla mezzanotte di domani.  “Le motivazioni della mobilitazione sono da ricercare nella violazione palese del Ccnl da parte dell’azienda” commentano le segreterie Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “ e nei gravi disagi subiti dai lavoratori del trasporto container che ad oggi non hanno alcun contratto aziendale di forfettizazione che consenta loro di conoscere la retribuzione certa rispetto alle proprie prestazioni”.

Filt: Assemblea generale dei lavoratori portuali

6 dicembre 2012

FILT9 - CopiaIl futuro dello scalo labronico sarà al centro dell’assemblea generale  dei lavoratori del porto promossa dalla Filt Cgil che si terrà domani alle 9.30 presso il Terminal Crociere “Antonio Battistini”. Si parlerà soprattutto di coesione sociale, responsabilità delle imprese, qualità del lavoro e rispetto delle regole. All’appuntamento parteciperanno: Franco Nasso Segretario generale della Filt Cgil nazionale, Daniele Quiriconi segretario della Cgil Toscana, Gianfranco Conti segretario generale della Filt Cgil toscana, Maurizio Colombai dipartimento portualita’, Riccardo Barontini responsabile attivita’ portuali Filt Cgil Toscana.”Sono molte le imprese operanti nel porto di Livorno che nel 2013 esauriranno gli amortizzatori sociali, in pericolo ci sono oltre 500 posti di lavoro” questo l’appello lanciato da Claudio Picchiottino e Simone Angella durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “La crisi economica c’è e si fa sentire, dobbiamo cercare nuovi equilibri affinchè il portopossa tornare ad essere volano di sviluppo per questa città”.

Cgil sempre dalla tua parte: La trasmissione

23 ottobre 2012
Immagine anteprima YouTube

Strazzullo: “Biodiesel, non stravolga il Prg”

17 settembre 2012

strazz«Nessuno può permettersi di mandare via a cuor leggero investimenti e opportunità di lavoro, bisogna fare il possibile per concretizzarli. Ma attenzione a non fare l’autogol di rincorrere un progetto futuro e far saltare quel che c’è già, magari con conseguenze peggiori. Non bisogna stravolgere il piano regolatore portuale: non si tratta di fogli e prescrizioni astratte, è in gioco il destino di numerose imprese, e dunque quello di molti posti di lavoro. È per questo che sarebbe indispensabile dar vita a una cabina di regia che valga come interlocutore unico a nome del nostro territorio di fronte al potenziale arrivo di investitori. Occorre avere una strategia, senza limitarsi ad aspettare che bussino alla nostra porta. Anche perché è tutto da capire se convenga davvero, in questo caso, dare una sterzata agli assetti che si stanno disegnando in porto con il nuovo piano regolatore”.