Sportello Migranti

Lo Sportello Immigrati della CGIL è un punto di riferimento per tutti i lavoratori stranieri che soggiornano nella nostro paese per il disbrigo di pratiche inerenti alla loro situazione, dove possono ricevere consulenze e risposte ai tanti svariati problemi che devono affrontare o in cui incorrono nel nostro paese. La funzione dello Sportello è di garantire e tutelare il rispetto del diritto di cittadinanza, aiutare l’immigrato nella conoscenza e nel funzionamento delle istituzioni, delle leggi, dei contratti di lavoro. In particolare, lo Sportello Immigrati fornisce assistenza, consulenza ed informazioni relativamente a:
• L’assistenza gratuita, tramite il Patronato INCA, per la compilazione telematica delle domande di Rilascio/Rinnovo del Permesso di Soggiorno e della carta di soggiorno, (come previsto dalla nuova procedura di invio tramite le Poste);
• Distribuzione e assistenza per la compilazione della modulistica del ricongiungimento familiare, della cittadinanza, del decreto flussi;
• Orientamento ed informazioni sulle condizioni e le modalità dei ricorsi contro i dinieghi del permesso di soggiorno, le espulsioni e sulla legislazione italiana sull’immigrazione in generale;
• Orientamento e supporto per le pratiche e le procedure di accesso ai vari servizi della città.

Direttrice INCA e sportello migranti
Antonella Di Giambattista

Servizi di cittadinanza

ASSISTENZA SU PROCEDURE DI INGRESSO E PERMANENZA IN ITALIA
L’Inca-Cgil in Italia assiste gli immigrati nelle procedure di richiesta o rinnovo dei permessi di soggiorno e dei nulla osta al ricongiungimento familiare. Fornisce inoltre informazioni e consulenza ai cittadini comunitari che vogliono soggiornare regolarmente nel nostro territorio.
A seguito dei protocolli sottoscritti con il Ministero dell’Interno (rilascio/rinnovo permesso e carta di soggiorno febbraio 2006) assiste i cittadini stranieri all’inoltro telematico delle istanze.. Supporta il datore di lavoro a predisporre la documentazione che dovrà presentare, una volta convocato allo Sportello Unico, per ottenere il rilascio del nulla osta al lavoro.
INCA assiste gli stranieri nelle istanze di
• rilascio del Permesso di soggiorno
• rinnovo del permesso di soggiorno
• rilascio Permesso di soggiorno UE-SLP per lungosoggiornanti
• ricongiungimento familiare
• richieste di nulla-osta al lavoro subordinato nell’ambito del decreto flussi
Per queste attività, gli uffici del Patronato INCA provvedono all’inoltro telematico delle domande di nulla osta al ricongiungimento familiare per conto dello straniero, svolgendo una attività di informazione e consulenza in merito alla verifica del possesso dei requisiti e alla predisposizione della documentazione necessaria.

ASSISTENZA A ISTANZE DI RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA
Gli uffici del Patronato INCA assistono i cittadini stranieri in possesso dei requisiti per ottenere la Cittadinanza Italiana, nella preparazione della documentazione, nell’istruttoria della pratica e nell’inoltro telematico della istanza di riconoscimento della Cittadinanza.

ASSISTENZA SU PRESTAZIONI ASSISTENZIALI E DI SOSTEGNO AL REDDITO

Gli uffici del Patronato INCA assistono e tutelano i lavoratori stranieri e loro familiari nell’accesso alle prestazioni assistenziali e di sostegno al reddito previste dalla normativa corrente.

1. Assegno sociale
2. Prestazioni di invalidità civile
3. Indennità di disoccupazione agricola e per altri settori
4. Reddito/Pensione di cittadinanza

ASSISTENZA SU PRESTAZIONI PREVIDENZIALI IN CONVENZIONE INTERNAZIONALE
Il Patronato INCA assiste e tutela i lavoratori che hanno svolto attività lavorativa all’estero.
L’INCA è presente in circa 30 paesi all’estero.
La presenza del nostro Patronato negli Stati esteri assicura l’applicazione e il rispetto degli accordi internazionali di sicurezza sociale (Regolamenti Comunitari, Convenzione bilaterale di sicurezza sociale, Accordo SEE, Convenzione Europea  di sicurezza sociale, Convenzioni per evitare la doppia tassazione, ecc.)
In particolare i Regolamenti Comunitari garantiscono la protezione sociale dei cittadini dell’UE, mentre le Convenzioni bilaterali i cittadini dell’area extra-UE. Ad oggi le Convezioni in essere riguardano i seguenti paesi : Argentina, Australia, Brasile, Canada e Quebec, Capoverde, Croazia, Israele, Jersey e altre isole del Canale, Ex Jugoslavia, Messico, Monaco, USA, San Marino, Santa Sede, Tunisia, Turchia, Uruguay, Venezuela.
L’INCA garantendo l’applicazione delle Convenzioni e dei Regolamenti Comunitari  permette ai cittadini, ai lavoratori degli Stati contraenti e alle persone soggette alla legislazione sulla sicurezza sociale, di uno o dei due Stati, di vedersi riconosciuta : parità di trattamento, principio della territorialità, totalizzazione dei periodi assicurativi, esportabilità delle prestazioni, nei casi previsti.
L’INCA è presente anche in Paesi non legati all’Italia da accordi bilaterali o multilaterali, dove maggiore è la presenza di comunità italiane o dove sono maggiori i flussi di immigrazione verso il nostro paese o verso l’Europa.

TUTELA LEGALE E CONTENZIOSO SU DIRITTI PREVIDENZIALI, ASSISTENZIALI, PERMESSI DI SOGGIORNO E CITTADINANZA NEGATI AGLI STRANIERI
Da decenni INCA affianca all’attività’ di assistenza anche la tutela legale tesa a garantire i diritti negati ai cittadini. Le normative o le prassi amministrative talvolta non tengono conto sia dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione che delle norme e direttive Europee in tema di sicurezza sociale. INCA ha una lunga tradizione di tutela legale sia tramite i servizi sul territorio che tramite la competenza e professionalità dei legali della sede nazionale.
In questi ultimi anni, le battaglie legali che INCA ha sostenuto a favore dei cittadini migranti hanno visto numerose sentenze positive dei giudici di tutte le Corti, nei Tribunali locali, nelle Alte Corti, nelle Corti di Giustizia Europee.
Tra le sentenze più significative per il diritto dei migranti INCA annovera la riduzione al 50% dell’ulteriore contributo per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno – considerato eccessivo dalle Corti Europee – i numerosi pronunciamenti per assicurare il diritto alle prestazioni assistenziali in favore di chi non è titolare del permesso di soggiorno da lungo soggiornante (bonus bebè, premio natalità, disoccupazione, prestazioni assistenziali in genere), i pronunciamenti, ancora, sul tema dei tempi di riconoscimento della cittadinanza italiana così come contro le ordinanze discriminatorie di alcune Amministrazioni locali.

Patronato INCA Livorno: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Porto: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Rosignano: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Cecina: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Donoratico: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA San Vincenzo: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Venturina: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Piombino: u66a0edu66a0ed
Patronato INCA Portoferraio: u66a0edu66a0ed